Numerosi sono i casi in cui, si verifica la perdita dei nostri dati (più o meno importanti che essi siano). Le cause sono molteplici, ma le più rilevanti sono da individuarsi o in una rottura fisica del supporto che contiene i dati, o da virus molto potenti che rendono inaccessibili i nostri file.

In ogni caso, e credo lo abbiate sentito migliaia di volte, è opportuno che tutti eseguano con una certa regolarità un backup dei file più preziosi su supporti esterni al Pc. (Su Nas o Hd esterni, Pen Drive,  etc…).

E’ sempre più frequente sentire o per pigrizia o per semplice dimenticanza, pur predisponendo di Nas o Hard disk esterni, non lanciano le copie di Backup, col risultato che al sorgere di uno di quei problemini di cui parlavamo prima , si vedono comunque privati dei loro file, o al massimo si ritrovano con copie molte vecchie non più utili.

La guida di oggi spiega come realizzare un Backup, con un semplicissimo script batch, ma anche come fare in modo di fare eseguire automaticamente il backup al sistema , per evitare appunto dimenticanze o pigrizie varie…..

Per poter scrivere un comando batch abbiamo bisogno di un editor di testo qualunque, per cui il blocco note va più che bene.

Il comando che vedremo si chiama: XCOPY

Esso ha delle lettere che lo valorizzano dette : “Switch”

Vediamo quali sono i più interessanti e riassumiamo la loro funzione:

  1. /c  Non interrompe la copia se si verifica un errore su qualche file.
  2. /d:data  Copia i dati modificati dopo una certa data. Se non lo valorizzo con nessuna data, allora copierà soltanto  file la cui data di creazione risulta posteriore a quella dello stesso file contenuto nella cartella di destinazione.
  3. /e  Copia tutte le cartelle e le sottocartelle
  4. /h  Copia anche i file nascosti e di sistema
  5. /y consente di sovrascrivere i file senza chiederne la conferma

Facciamo un esempio di come si usa…..

Supponiamo di avere tutti i nostri file importanti in una cartella del desktop chiamata “bit4all” e di questa vogliamo fare il backup in automatico in una cartella di un NAS che ha come indirizzo di rete “192.168.1.250”.

Apriamo il blocco Note e digitiamo il comando:

  1. xcopy
  2. sorgente: sarebbe il percorso della cartella che voglio copiare (nel nostro esempio la cartella trovandosi sul desktop ha questo percorso: “C:\Users\user\Desktop\bit4all\*.*”)  (*.* è un modo per dire di copiare tutto il contenuto della cartella, poichè utilizzo 2 volte il carattere jolly “*”, che appunto sta a significare “tutto”..infatti si traduce in *(i file che hanno come nome qualsiasi nome).*(i file che hanno come estensione tutte le estensioni) quindi tutto il contenuto della cartella) ……avrei potuto scegliere per esempio di copiare tutti ile fotografie jpg la sintassi sarebbe stata *.jpg che appunto sta a significare …i file con qualsiasi nome , ma con estensione .jpg.
  3. Destinazione : che sarebbe il percorso del dispositivo dove voglio eseguire la copia di backup….nel mio esempio abbiamo detto che il Nas si trova all’indirizzo “192.168.1.250” e deve copiare nella cartella 2206 che si trova nella cartella backup…..quindi la sintassi corretta è: “\\192.168.1.250\backup\2206\”(nel caso non avessi un NAS, ma un hard disk esterno o una pennetta usb….allora il percorso sarà contraddistinto dalla lettera che windows gli assegna…per esempio potrebbe essere …“E:\backup\2206\”)
  4. Gli switch…..nel nostro esempio usiamo tutti quelli spiegati in precedenza: e quindi         /E /H /Y /C /D

La nostra sintassi completa da scrivere in Blocco Note è:

xcopy “C:\Users\user\Desktop\bit4all\*.*” “\\192.168.1.250\backup\2206\” /E /H /Y /C /D

P.S. Se voglio fare il backup di più cartelle sparse per il mio hard disk, allora posso creare tante righe seguendo sempre questa sintassi, indicando per ogni riga sempre il percorso sorgente, il percorso destinazione e gli switch

Scritto questo salvo il file con il nome filebatch e lo chiudo.

03

Se notate, il mio file che ha come nome filebatch, ha però come estensione .txt che è quella propria del blocco note. A me serve di cambiargli l’estensione in .bat, che sarebbe quella di un file eseguibile. Per farlo posso semplicemente rinominare il file quando le estensioni sono visibili. (Se sono nascoste le estensioni le devo rendere visibili, si va in pannello di controllo / opzioni cartella / visualizzazione e si toglie la spunta su “nascondi file per le estensioni conosciute”)

04

Quindi con le estensioni visibili, rinominate il file in : filebatch.bat (vi chiederà conferma, indicandovi che se sbagliate estensione il file potrebbe non funzionare…..se tutto è andato a buon fine, il file cambierà icona)

05

06

A questo punto il file per il nostro backup è pronto . Prima di renderlo automatico posso al fine di verificare se tutto è andato bene e la sintassi è corretta, aprire il file per farlo partire e….se tutto è corretto si aprirà una finestra del Dos, che mi indicherà i file che sta copiando e sarà aperta fin tanto che a avrà finito, al termine dello operazioni si chiuderò da sola.

07

Quando finisce…..vado a controllare sul NAS….e se tutto è andato bene….troverò tutti i miei file copiati nela cartella di destinazione indicata…..

08

Visto che il file funziona …infatti mi ha copiato tutti i file dalla cartella di origine al NAS….adesso procediamo a rendere il procedimento automatico……

Per prima cosa copiamo il file filebatch.bat ,che abbiamo appena creato e testato  in C del del vostro computer.

poi apriamo Utilità di Pianificazione che si trova in Pannello di Controllo / Srtumenti di amministrazione

09

Lo apriamo ed ecco come si presenta….

10

Tasto destro su “Libreria Utilità di Pianificazione” …e “Crea attività di base”

11

Partirà una creazione guidata, che ci chiede:

1)il nome dell’azione e una descrizione…..

12

 

2)Quando eseguire questa azione…..(io in questo esempio scelgo ogni giorno)

13

3) Mi chiede che giorno deve iniziare e a che ora….

14

4)Mi chiede che azione eseguire, io scelgo Avvio programma…..

15

5)Gli indico il percorso del programma da lanciare premendo “Sfoglia” me lo fa cercare(nel mio esempio …filebatch.bat che si trova in C)

16

In ultimo ci appare una finestra di riepilogo che ci riassume tutte le scelte che abbiamo fatto e cioè che abbiamo chiesto che a partire dal giorno 22.06.16 alle ore 23.00 tutti i giorni windows eseguirà automaticamente il file batch di backup posizionato in C e col nome filebatch.bat.

18

Premendo Fine, questo comando va in esecuzione e quindi, otterremo ciò che ci eravamo prefissati, cioè fare un backup automatico dei nostri file……

Per completezza, vi indico tutti gli altri switch da poter utilizzare con xcopy :

 

/a Consente di copiare i file con impostato l’attributo di archiviazione. Questa opzione non modifica l’attributo.
/m Consente di copiare i file con impostato l’attributo di archiviazione e di disattivarlo.
/d:data Consente di copiare i file modificati a partire dalla data specificata.
/p Fa in modo che venga chiesta la conferma prima della creazione di ciascun file di destinazione.
/s Consente di copiare le cartelle e le sottocartelle a eccezione di quelle vuote.
/e Consente di copiare qualsiasi sottocartella, anche se vuota.
/w Fa in modo che venga chiesto di premere un tasto prima di eseguire la copia.
/c Consente di proseguire la copia anche se si verificano errori.
/i Se la destinazione non esiste e si stanno copiando più file, questa opzione fa sì che la destinazione sia una cartella.
/q Consente di non visualizzare i nomi dei file durante la copia.
/f Consente di visualizzare i nomi di file completi di origine e destinazione durante la copia.
/l Consente di visualizzare i file da copiare.
/h Consente di copiare i file di sistema e nascosti.
/r Consente di sovrascrivere i file di sola lettura.
/t Consente di creare una struttura di cartelle senza copiare i file. Non sono incluse le cartelle o le sottocartelle vuote. Utilizzare l’opzione /t insieme con l’opzione /e per includere le cartelle e le sottocartelle vuote.
/u Consente di aggiornare i file già presenti nella destinazione.
/k Consente di copiare gli attributi. In genere i comandi xcopy reimpostano gli attributi di sola lettura.
/y Consente di sovrascrivere i file esistenti senza chiedere la conferma.
/-y Fa in modo che prima di sovrascrivere i file esistenti venga chiesta la conferma.
/n Consente di eseguire la copia utilizzando i nomi brevi generati.

 

LASCIA UN COMMENTO